Caritas Diocesana di Rimini
2012 Rapporto sulle Povertà

Operazione Cuore

Sono 15 i bambini cardiopatici, giunti a Rimini, insieme alle loro mamme, nel 2012, provenienti dall’Ospedale di Marilena Pesaresi nell’ambito di “Operazione Cuore”. La struttura sanitaria in cui opera la dottoressa riminese da oltre 40 anni è diventato il punto di partenza del viaggio di speranza per tantissime famiglie di tutto lo Zimbabwe; l’alternativa è il Sudafrica ma qui alle difficoltà del viaggio si sommano gli eccesivi costi. Mentre nei primi anni si prendevano in carico principalmente i pazienti con problemi di valvole cardiache, ora sempre più si presentano pazienti con malformazioni cardiache congenite, spesso molto gravi, al punto da rendere rischioso lo stesso viaggio. Sono per la maggior parte bambini piccolissimi, con meno di due anni, che necessariamente devono essere accompagnati dalla mamma o da un parente.

“Operazione Cuore” cura i rapporti con la missione presso l’Ospedale Luisa Guidotti di Mutoko nello Zimbabwe dove dal 1963 opera la dottoressa riminese Marilena Pesaresi. Grazie a questo progetto si offre la possibilità a bambini e a ragazzi africani, affetti da gravi cardiopatie congenite o valvolari, di giungere in Italia per essere sottoposti a interventi cardiochirurgici presso l’ospedale Sant’Orsola di Bologna. Qui sono seguiti da un’équipe di medici e infermieri altamente professionali.

Nel 2012 sono stati effettuati 18 interventi; 12 bambini sono tornati a casa e 1, purtroppo è deceduto.

Il progetto, dal 1990, è sostenuto dalla Caritas diocesana di Rimini, per quanto riguarda i costi delle medicine e dei viaggi di andata e ritorno dallo Zimbabwe, e dalla Regione Emilia Romagna per quel che riguarda le spese per gli interventi.

In questi anni sono stati ospitati a Rimini circa 200 persone, tra bambini e ragazzi affetti da malformazioni cardiache.

Per chi arriva dal continente africano le volontarie e i volontari (una decina) della Caritas – coordinate da Sara Barraco responsabile del progetto- sono il primo viso amico che incontrano scesi dall’aereo; esse seguono i rapporti con le famiglie riminesi che danno la propria disponibilità ad accogliere questi bambini. La Caritas, inoltre, si fa carico dell’acquisto dei medicinali, dell’accompagnamento alle visite di controllo agli ospedali di Bologna e Rimini e dell’assistenza nelle fasi pre e post operatorie.

Un ruolo molto importante è quello svolto dalle famiglie riminesi che accolgono in casa i bambini per tutti i mesi della loro permanenza in Italia, gli offrono assistenza, ma soprattutto l’affetto e il calore di cui hanno bisogno. Complessivamente sono una quarantina le famiglie che in questi anni hanno dato la loro disponibilità per l’accoglienza.

L’Operazione Cuore – chiamata così perché legata agli interventi cardiaci- è una esperienza che opera anche sul cuore di chi accoglie, rendendolo capace di un amore gratuito, in grado di creare legami non basati sul sangue ma sugli affetti. Tra chi accoglie e chi è accolto si stabilisce una relazione che dura nel tempo anche dopo il ritorno a casa dei bambini e dei loro familiari. Una Operazione che cambia lo stile di vita delle famiglie accoglienti a partire dai bambini che si scoprono capaci di solidarietà e condivisione. Le cose per noi scontate, come l’acqua corrente e il riscaldamento acquistano un altro valore e ci insegnano che un consumo equo e sostenibile non è solo fonte di risparmio ma anche di giustizia.

Allo stesso tempo aiuta la comunità parrocchiale ad aprirsi all’accoglienza e alla carità. Chi ha già fatto questa esperienza ha raccontato il vissuto nella sua bellezza e profondità accompagnate dalle fatiche e purtroppo a volte dal fallimento legato alla morte del bambino. Ma anche da questo nasce un insegnamento: le persone non sono nostre, il Signore ce le dona perché non le amiamo e le custodiamo in vista dell’incontro con Lui.

Appelli

  • Occorrono famiglie disponibili ad accogliere in casa i bambini per alcuni mesi, prima e dopo l’intervento.
  • È necessario reperire fondi per gli esami clinici da fare in Africa, per il viaggio, per l’assistenza e i medicinali.
  • È possibile organizzare serate di informazione, con le testimonianze dei volontari della Caritas e delle famiglie che hanno già fatto questa esperienza.

Per informazioni e offerte:

CARITAS DIOCESANA
Via Madonna della Scala 7 Rimini
Tel. 0541 26040
Fax 0541 24826